Sono sempre felice quando una questione lungamente dibattuta e citata si rivela essere un non-problema. Parliamo di vongole…Una delle critiche rivolte all’Unione Europa è quella di rappresentare un “mostro” burocratico che passa il tempo a legiferare su questioni di lana caprina. Come ad esempio la dimensione delle vongole. Sembra assurdo, invece un motivo c’è, ed è spiegato nell’articolo linkato a fondo pagina; ciononostante il tema è stato spesso portato ad esempio di burocrazia inutile ed anzi dannosa. A riguardo riporto qui un efficace estratto dall’articolo citato che riassume benissimo la questione sia sul piano tecnico che su quello mediatico:

In parole semplici, dieci anni fa l’Europa ha scelto per l’Italia la taglia che era già in vigore in Italia. Poi, davanti alle spiegazioni arrivate da Roma, ha accettato di rivederla. Come questo possa essere “odioso” e “allontanare i cittadini e le imprese dall’Ue” è un concetto di difficile comprensione.

Fonte: La Stampa del 26/06/16